Prima giornata della creatività a Roma

immagine-giornataSi iniziano a vedere le prime ricadute a seguito dell’anno per  “la creatività e per l’innovazione” stabilito della commissione europea per  il 2009.

Gianpaolo Manzella Direttore del dipartimento Sviluppo Economico della Provincia, ha presentato mercoledì 13 maggio a Roma, presso il Tempio di Adriano  in piazza di Pietra,  il progetto “Provincia Creativa”.

Una serie di interventi e approfondimenti sul tema delle creatività nelle sue diverse articolazioni ha generato un quadro di riferimento di base sul quale articolare future e ulteriori azioni di stimoli.

Clara Albani direttore dell’ufficio informazione del Parlamento Europeo per l’Italia e Virgilio Dastoli Direttore della rappresentanza in Italia della Commissione Europea, hanno introdotto i lavori della giornata con la partecipazione di Giuliano  Da Empoli,  Michele Trimarchi Enrico Bertacchini, Ubaldo Stecconi , Isabel Roig, Riccardo Marini, Robert Marijnissen,  Pier Luigi Sacco,  Cecilia D’Elia. La mattinata è stata moderata  da Luca Tremolada giornalista del sole 24ore.

La sessione pomeridiana è stata moderata  da Antonella Rampino della Stampa  sono intervenuti  tra gli altri, Monique Veaute, Matteo Caroli, Andrea  Granelli, Tonino  Paris, Alberto  Iacovoni,  Paola Zini,  Roberto Santolamazza,  Debora Pietrobono,  Giorgio Monaci.

Tutti gli intervenuti hanno arricchito la giornata con le loro analisi e approfondimenti  e testimoniato l’importanza della creatività nelle espressioni umane più diverse, dal design all’urbanistica,  dall’arte all’industria.

Si sono gettate le basi di quello che potrebbe essere un significativo stimolo che la pubblica amministrazione  locale lancia per favorire un ambiente fertile alla crescita del patrimonio culturale professionale ed economico sul territorio romano, che  necessita sicuramente di una  più profonda e diffusa attitudine alla creatività.

Un po’ troppo citato Richard Florida famoso per aver analizzato gli ambienti cittadini fertili alla creatività e aver proposto al teoria delle tre T: Tolleranza, Talento e Tecnologia.

Di certo non sono stati puntualmente analizzati i meccanismi che sovraintendono alla fertilizzazione della creatività individuale e di gruppo, che però potrebbero vedere uno specifico spazio di presentazione discussione e analisi nel futuro, mancanza anche sottolineata da qualche partecipante..

Chi ben comincia è alla metà dell’opera!

You may also like...